2017 l’anno della ripartenza: il bilancio stagionale dell’Uc Giorgione

Un’altra stagione va in archivio e non si tratta di una stagione qualsiasi. Il 2017 è stato una sorta di anno zero
per l’Uc Giorgione dopo anni di successi. Una stagione segnata dal rientro di alcuni elementi, dagli
obiettivi ampiamente superati, dal ritorno in grande stile del team femminile capace di diventare
l’avversario da battere nella categoria esordienti.
“Ne è passato di tempo da quel febbraio 1996 nel corso del quale fui incaricato di prendere per mano ed
accompagnare per un tratto il cammino della nostra “gloriosa” società, spiega il presidente Leopoldo Fogale –
Mai avrei pensato che la strada si sarebbe rivelata tanto lunga! Da allora sono trascorse ben 22 stagioni,
quasi un quarto di secolo. Confido che l’annata 2017, assai ricca di buoni risultati e di soddisfazioni
soprattutto nelle categorie più giovani, possa essere ricordata come la stagione del rilancio della gloriosa
Unione Ciclistica Giorgione verso traguardi sempre nuovi e prestigiosi. E mi è di grande conforto vedere
l’entusiasmo che sempre si rinnova, gara dopo gara, allenamento dopo allenamento, riunione dopo riunione,
nei direttori sportivi, nei ragazzi e ragazze nonché in tutti coloro che si prodigano per il bene del sodalizio. Ed
è quasi un miracolo che dopo anni, per alcuni dirigenti addirittura dopo decenni, ancora si assista a siffatte
manifestazioni di passione per la “Gloriosa”, passione che molto assomiglia all’amore. Amore per la squadra,
per la società, per il ciclismo”.
Alcuni numeri ci aiutano a dare una lettura migliore di quella che è stata l’annata appena conclusa: 28 vittorie,
18 secondi posto e 19 terzi. E ancora, un titolo regionale su strada (categoria esordienti) conquistato
da Federica Savio, un trofeo Triveneto agguantato da Elena Contarin due titoli provinciale conquistati da
Federica Savio (1° anno) ed Elena Contarin (2°anno) nonché il quarto posto ai campionati italiani di
Comano Terme (Trento) sempre con Savio. Sul fronte maschile da segnalare la convocazione ai campionati
italiani su strada di Filippo Mason (1° anno), vero mattatore di categoria con ben vittorie 8 personali su
strada, il terzo posto ai campionati italiani su strada di Matteo Zorzi (allievi) e la partecipazione alla 70^
Coppa Dino Diddi con la maglia della Rappresentativa Veneto.
Un discorso un po’ diverso va fatto per la categoria juniores, la formazione maggiore in maglia rossostellata.“
E’ stata una stagione in crescendo – spiega il tecnico Giuseppe Parolisi – lo testimonia la vittoria
conquistata al penultimo appuntamento stagionale. Rispetto a esordienti e team femminile che sono partite a
mille e hanno condotto una stagione esplosiva per la formazione maggiore si è trattato di un anno di piccoli
passi in una categoria dove farsi spazio non era scontato”. Una categoria nella quale l’Uc Giorgione punta
molto per il 2018. Lo staff sta infatti allestendo una rosa di 13-15 atleti, alcuni ancora in fase di definizione,
che vanta la presenza di molti atleti del primo anno con alle spalle grandi successi nelle categorie giovanili”.

FacebookTwitterGoogle+